psicometria

SCL-90 (SYMPTOM CHECKLIST-90) INTERPRETAZIONE

Il test SCL-90 (Symptom Checklist-90) è uno strumento di valutazione psicologica che viene utilizzato per valutare la presenza e la gravità dei sintomi psicopatologici in individui adulti. È stato sviluppato da Leonard R. Derogatis nel 1975 ed è ampiamente utilizzato sia nella pratica clinica che nella ricerca.

Il test SCL-90 è costituito da 90 affermazioni che descrivono sintomi o problemi emotivi e comportamentali comuni, come ansia, depressione, problemi di sonno, sintomi somatici, pensieri ossessivi e compulsivi, disturbi alimentari, problemi di relazione e altro ancora. L’individuo che compila il test deve indicare il grado di disagio o di presenza del sintomo per ciascuna affermazione su una scala a 5 punti che va da “niente” a “molto”.

Una volta completato il test, i punteggi vengono sommati e interpretati in base alle scale e ai punteggi di riferimento forniti nel manuale del test. Questo può fornire una valutazione globale della presenza e della gravità dei sintomi in diverse aree della psicopatologia.

Il test SCL-90 è uno strumento ampiamente utilizzato nella valutazione dei disturbi psicologici e può essere utile per la diagnosi, la pianificazione del trattamento e la valutazione dell’efficacia delle terapie psicologiche. Tuttavia, è importante notare che il test SCL-90 da solo non è sufficiente per fare una diagnosi clinica definitiva e dovrebbe essere utilizzato in combinazione con altri metodi di valutazione e valutazione clinica approfondita.

Autore

error: Content is protected !!