I disturbi di personalità

I disturbi di personalità

disturbi di personalità

disturbi di personalità sono caratterizzati da un pattern permanente di esperienze interne (pensieri, sentimenti ed emozioni) e comportamenti che sono marcatamente differenti da quelli definiti dalla propria cultura, sono pervasivi e inflessibili, ed emergono in adolescenza o nella prima età adulta. Sono stabili nel tempo e conducono a sofferenza o disabilità.

Il DSM-5 raggruppa i 10 tipi di disturbi di personalità in 3 clusters (A, B, e C), sulla base di caratteristiche simili. Tuttavia, l’utilità clinica di questi clusters non è stata stabilita.

Il cluster A è caratterizzato dall’apparire strano o eccentrico. Esso comprende i seguenti disturbi di personalità con le loro caratteristiche distintive:

  • Paranoide: diffidenza e sospettosità
  • Schizoide: disinteresse negli altri
  • Schizotipico: idee e comportamento eccentrici

Il cluster B è caratterizzato da comportamenti drammatici, emotivi, o stravaganti. Esso comprende i seguenti disturbi di personalità con le loro caratteristiche distintive:

  • Antisociale: irresponsabilità sociale, disprezzo per gli altri, inganno e manipolazione degli altri per guadagno personale
  • Borderline: vacuità interiore, relazioni instabili e disregolazione emozionale
  • Istrionico: ricerca di attenzioni ed emotività eccessiva
  • Narcisistico: grandiosità di sé, necessità di adulazione, e mancanza di empatia

Il cluster C è caratterizzato da comportamenti ansiosi o paurosi. Esso comprende i seguenti disturbi di personalità con le loro caratteristiche distintive:

  • Evitante: evitamento del contatto interpersonale dovuto a rifiuto di sensibilità
  • Dipendente: arrendevolezza e necessità di essere accudito
  • Ossessivo-compulsivo: perfezionismo, rigidità ed ostinazione



PSICHIATRIA

error: Content is protected !!