Webinar gratuito con 4,5 crediti ECM- “Il diritto alle cure dei consumatorio di sostanze autori di reato nei sistemi penali”

  6. NEWS, BLOG, ECM, FAD, IN EVIDENZA

Il diritto alle cure dei consumatorio di sostanze autori di reato nei sistemi penali . L’esigibilità delle cure nei piani di eliminazione di HCV e delle terapie agoniste nei consumatori di sostanze


Il sistema penale nel nostro Paese è in profonda crisi sia per le precarie condizioni strutturali e di sovraffollamento in cui versano gli Istituti penitenziari e sia per motivi organizzativi.
La cura e la riabilitazione all’interno delle carceri dei consumatori ha ricevuto poca attenzione sia in termini di investimento di risorse che in ambito normativo.
A questo le auspicate riforme dell’ordinamento penitenziario che erano state disegnate dai lavori degli Stati generali dell’esecuzione penale in questo settore non sono state ulteriormente sviluppate.
I consumatori di sostanze rappresentano ancora una significativa percentuale del totale delle persone detenute, così come le persone detenute per reati droga-correlati: in molte realtà penitenziaria la loro percentuale supera anche il 50% dell’intera popolazione detenuta.
Solo queste due ultime considerazioni basterebbero per accendere un vivace dibattito sulla validità del sistema sanzionatorio presente nel nostro Paese e su come gestire la cura e la riabilitazione dei consumatori di sostanze all’interno del sistema penale.
Più in generale il nodo cruciale rimane quello di come facilitare l’accesso alle cure e alle misure alternative per i consumatori di sostanze autori di reato e quindi ridurre le recidive nel consumo e nel reato.
L’obiettivo del webinar proposto da FederSerd è di analizzare le barriere al trattamento e alla riabilitazione dei consumatori di sostanze all’interno del carcere sia sul piano normativo, sia trattamentale che sanitario con un particolare focus sui temi dei piani di eliminazione di HCV e di esigibilità delle terapie agoniste all’interno delle carceri.

Vai alla iscrizione

LEAVE A COMMENT

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.