Tag : ECM gratuito

Educazione Continua in Medicina

Per realizzare l’innovazione nelle organizzazioni sanitarie bisogna attuare nuove modalità operative e il Project Management è una di queste proprio perché è in grado di orientare il comportamento degli attori interni ed esterni alla Azienda coinvolti nella realizzazione dei servizi di tutela della salute, accrescerne il valore intrinseco e aumentare il senso di appartenenza all’Azienda.
Tutti questi elementi saranno sempre più necessari per migliorare stabilmente la produzione e l’erogazione di servizi sanitari rivolti “alla persona”.
Chi lavora nel mondo della sanità e conosce le logiche organizzative delle strutture sanitarie capirà subito perché il Project Management è la soluzione ai molti problemi che quotidianamente “colpiscono” chi ha funzioni direttive e responsabilità di programmazione, gestione e controllo. Ma in quali aree delle nostre organizzazioni possiamo applicare questo strumento di innovazione gestionale?
Proviamo ad individuarne alcune che sono da sempre particolarmente critiche ovvero “sensibili” come il sistema di budget, il sistema degli indicatori di performance, la gestione “comunicativa” delle crisi e in questi casi capire come la conoscenza e l’uso delle “regole di funzionamento” del Project Management possono aiutare a migliorare la performance complessiva della nostra Azienda.
Ovviamente questo richiede che si esca dalla realtà attuale ovvero quella di un Project Management “uomodipendente”, in cui si crea la funzione e si ottengono risultati solo se, casualmente, troviamo chi è in grado di fare il Project Manager aziendale, per entrare in una nuova era ovvero quella in cui, grazie a specifici corsi di formazione e certificazione, si portano nelle organizzazioni sanitarie persone esperte in Project Management e quindi capaci di orientare e motivare verso il raggiungimento degli obiettivi aziendali, l’aumento della produzione di valore, ovvero “l’uso adeguato delle risorse dedicate dalla collettività alla sanità secondo criteri di appropriatezza ed efficienza per fornire servizi di elevata qualità garantendo ai cittadini l’accesso e l’equità”, la gestione degli asset intangibili e, in particolare, il capitale umano e la comunicazione ..

Read more

Educazione Continua in Medicina

Nonostante la tecnologia offra innumerevoli strumenti digitali per la comunicazione, finora questa è stata relegata a un ruolo secondario nei sistemi sanitari. Esiste tuttavia una pressione molto forte da parte del pubblico che, abituato a usare le piattaforme di instant messaging e i social network nella routine quotidiana, cerca di trasferire queste modalità anche alla comunicazione tra medico e paziente.
Quest’ultimo si aspetta una reperibilità continua da parte del medico curante, corrispondente alla possibilità di restare costantemente connessi offerta dagli strumenti digitali. È un fatto che ormai numerose interazioni tra medico e paziente avvengano tramite WhatsApp. Il rischio è che queste interazioni possano risultare controproducenti: da un lato il medico non riesce a gestire tutte le richieste, dall’altro il paziente si attende di ricevere sempre una risposta immediata.
L’emergenza causata dalla pandemia da SARS-COV2 ha imposto una nuova attenzione sugli strumenti digitali per la comunicazione tra medico e paziente. La necessità di adottare misure di distanza sociale vede nella comunicazione digitale una soluzione razionale e concreta. Tali modalità di comunicazione rapide e informali, tuttavia, richiedono un inquadramento nella normativa che riguarda il profilo sanitario e l’adozione di una serie di buone norme nell’interesse del medico e del paziente. Mancano in sostanza indicazioni sull’uso di piattaforme digitali per la comunicazione istantanea e dei social network.
In questo corso vengono discusse le modalità con le quali fare il miglior uso degli strumenti digitali nell’interazione tra medico e..

Read more