L’età tradita. Oltre i luoghi comuni sugli adolescenti

  1. PSICOLOGIA, ADOLESCENZA, LIBRI

È stato pubblicato il nuovo libro di Matteo Lancini “L’età tradita. Oltre i luoghi comuni sugli adolescenti” edito da Raffaello Cortina.

Gli adolescenti odierni smentiscono gli stereotipi. Non si arrabbiano se le prospettive sono fosche e se una pandemia li costringe a rinunciare a esperienze importanti. Identificati con le fragilità degli adulti, sono stati abituati fin da piccoli a non frequentare cortili e parchi dove avrebbero potuto farsi male. Per questo si sono inventati piazze e giochi virtuali, in cui sperimentare la propria identità nascente. Gli adulti hanno obiettato che non andava bene, che erano diventati dipendenti da Internet.
Poi Internet si è rivelato indispensabile e la mancata accensione della telecamera è stata considerata assenza dalla scuola, il cui portone era in realtà chiuso. Avrebbero potuto arrabbiarsi, invece niente. Gli adolescenti non sono più trasgressivi, si sono responsabilizzati di fronte a adulti confusi, ma che provano ogni giorno a voler bene a ragazze e ragazzi.
Forte della propria esperienza di psicologo e psicoterapeuta, l’autore delinea il ritratto più aggiornato di giovani e giovanissimi e indica agli adulti la strada da percorrere per svolgere al meglio il proprio ruolo e per smettere di guardare gli adolescenti senza vederli.

Indice

Introduzione
Lettera agli adolescenti
Indimenticabili momenti d’incertezza
Irresponsabili

Capitolo 1. Adulti troppo fragili
Guardare senza vedere
Distanze e vicinanze inattese
Naviganti a monitor spento
Crediti e non debiti

Capitolo 2. Oltre gli stereotipi sugli adolescenti
Nuove prospettive
Non sono più bambini
Povertà educative
Non è solo questione di cervello e impulsi
Dormire talmente poco da voler morire
Scelte incomprensibili
Fine dell’onnipotenza
Allineati e non ribelli
Picchi(arsi) di audience
Niente sesso nella pornosocietà
Imparare a lasciarsi

Capitolo 3. Oltre internet e la pandemia
Tutta colpa di internet
Felici da morire
Anticipazione e sequestro del corpo
Meno slogan e più identificazione
Dubbie crociate
Tutta colpa della pandemia

Capitolo 4. Oltre la fragilità adulta
Sensibilità e sintonizzazione relazionale
Famiglia e genitori: contrastare iperidealità e iperadattamento
Scuola e insegnanti: sempre aperti e connessi
Politica e istituzioni: convocare e responsabilizzare

Conclusioni
Diciotto mesi dopo la lettera
Diverse visioni
Adolescenti

LEAVE A COMMENT

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.