ECM: Educazione Continua in Medicina

Educazione Continua in Medicina

Il sistema di Educazione continua in medicina (ECM), istituito in Italia nel 2002, è un programma nazionale di attività formative che risponde alla necessità dei professionisti sanitari di aggiornarsi per rispondere ai bisogni dei pazienti, alle esigenze organizzative e operative del servizio sanitario e del proprio sviluppo professionale.

I professionisti sanitari hanno infatti l’obbligo deontologico di mettere in pratica le nuove conoscenze e competenze per offrire una assistenza qualitativamente utile. Prendersi, quindi, cura dei propri pazienti con competenze aggiornate, senza conflitti di interesse, in modo da poter essere un buon professionista della sanità.

L’avvio del Programma nazionale di ECM nel 2002, in base al DLgs 502/1992 integrato dal DLgs 229/1999 che avevano istituito l’obbligo della formazione continua per i professionisti della sanità, ha rappresentato un forte messaggio nel mondo della sanità. La nuova fase dell’ECM contiene molte novità e si presenta quale strumento per progettare un moderno approccio allo sviluppo e al monitoraggio delle competenze individuali.

Dal 1 gennaio 2008, con l’entrata in vigore della Legge 24 dicembre 2007, n. 244, la gestione amministrativa del programma di ECM ed il supporto alla Commissione Nazionale per la Formazione Continua, fino ad oggi competenze del Ministero della salute, sono stati trasferiti all’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas).

Destinatari della Formazione Continua devono essere tutti i professionisti sanitari che direttamente operano nell’ambito della tutela della salute individuale e collettiva.

Il sistema ECM riguarda anche i liberi professionisti, che possono trovare in esso un metodo di formazione continua e uno strumento di attestazione della propria costante riqualificazione professionale.

I soggetti coinvolti a vario titolo nel progetto E.C.M. sono:

  • Ministero della Salute
  • la Commissione nazionale per la formazione continua
  • le Regioni e Provincie autonome di Trento e Bolzano
  • gli ordini e collegi professionali
  • gli organizzatori di eventi formativi d’interesse per il progetto E.C.M.
  • i professionisti sanitari cui è destinata l’offerta formativa
  • le società scientifiche
  • le associazioni professionali
  • le organizzazioni sindacali

Gli organizzatori di inteventi di formazione sono definiti Provider.

Le tipologie di Provider attualmente previste sono:

  • Università, Facoltà e Dipartimenti universitari
  • Istituti scientifici del servizio sanitario nazionale
  • Istituti del consiglio nazionale delle ricerche
  • Società scientifiche e associazioni professionali in campo sanitario
  • Ordini e collegi delle professioni sanitarie
  • Fondazioni a carattere scientifico
  • Case editrici scientifiche
  • Società, Agenzie ed Enti pubblici
  • Società, Agenzie ed Enti privati

I provider accreditati a livello nazionale, così come quelli accreditati a livello regionale erogano crediti ECM validi per l’assolvimento del debito formativo. Non c’è differenza dal punto di vista del professionista sanitario.

Dopo circa 10 anni di sperimentazione, la nuova fase dell’ECM avviata nel 2011 ha portato molte innovazioni, tra cui la formazione a distanza (FAD).

La quantità di crediti ECM che ogni professionista della sanità deve acquisire per ogni triennio è di 150 crediti ECM, sulla base di 50 crediti all’anno (minimo 25, massimo 75). Il numero di crediti ECM acquisibili attraverso la FAD è illimitato, quindi è possibile utilizzare questa modalità per completare il proprio fabbisogno formativo e di crediti (sino a 150 crediti formativi nel triennio).

La FAD è un’attività di formazione capace di abbattere le barriere spazio-temporali della didattica tradizionale. Permette di raggiungere il discente ovunque si trovi, arrivando contemporaneamente a molte persone – singole o in gruppo – e adattandosi ai tempi del discente. È questo il vantaggio fondamentale che tale metodologia offre: la completa autonomia nella scelta del luogo e dei tempi da dedicare alla formazione.

La FAD attraverso eBook consente un’acquisizione illimitata di crediti, un’agile consultazione dei contenuti e una rapida fruizione del testo, attraverso PCMactabletiPad, Kindle, Kobo, Tolino ed altri eBook reader. In alternativa è possibile leggere il libro anche su Kindle su carta, grazie al formato PDF stampabile.

In base ai “Criteri per l’assegnazione dei crediti alle attività ECM approvato dalla Commissione nazionale per la formazione continua il 13 gennaio 2010” (pag.6/15, nota 4), esistono limitazioni solo per la formazione residenziale attraverso convegni, congressi, simposi, conferenze), la formazione sul campo attraverso gruppi di miglioramento, attività di ricerca e le attività di docenza/tutoring.
Il numero massimo di crediti acquisibili con queste metodologie formative (differenti dalla FAD) non può infatti eccedere il 60% del monte crediti triennale ottenibile da un singolo professionista sanitario (massimo 90 crediti formativi su 150 nel triennio).

Per maggiori informazioni consultare il sito Age.na.s.

Per il professionista sanitario che volesse verificare online la propria situazione formativa, per i crediti acquisiti tramite eventi organizzati dai provider accreditati dalla Commissionale Nazionale per la Formazione Continua, si rimanda alla funzione MyECM presente sul sito Age.na.s e alla piattaforma Co.Ge.A.P.S. 

Psypedia