ASPETTI COGNITIVI E PSICOLOGICI DEL DOLORE: IMPLICAZIONI PER LA CLINICA